Rassegna Stampa Geometra Ligure Guida del Praticante FAQ Links utili
Formazione

Vademecum Formazione

CONSIGLIO NAZIONALE GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI

(Delibera n. 7 del 21 giugno 2017)

 

REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE PROFESSIONALE CONTINUA

(ai sensi del D.P.R. 7 agosto 2012, n. 137, articolo 7 – Pubblicato sul Bollettino del Ministero della Giustizia n.  1 del 15 gennaio 2018 )

 

Entrata in vigore del Regolamento
1° gennaio 2018 (Art. 14).

Obbligo formativo
Sono obbligati alla formazione tutti gli iscritti all’Albo professionale (Art. 2, 2° comma)

                                                                        

Assolvimento dell’obbligo formativo
L’obbligo formativo decorre dal 1° gennaio dell’anno successivo a quello di iscrizione all’Albo.
La formazione svolta nell’anno di iscrizione è riconosciuta ai fini dei CFP nel triennio di competenza (Art. 5, 1° comma).
Ogni iscritto deve conseguire nel triennio almeno 60 CFP fatto salvo quanto previsto all’Art. 13 recante le “Deroghe” (art. 5. 2° comma)
Qualora l’iscritto, nel triennio di formazione, abbia conseguito un numero di CFP superiore al minimo previsto, l’eccedenza sarà attribuita nel triennio successivo nella percentuale del 50% per un massimo di 20 CFP (Art. 5, 3° comma)

 

Esenzione dall’obbligo formativo
Esonero anche parziale (Art. 13, 1° comma)  in caso di:

  1. maternità/paternità, sino ad un anno;
  2. grave malattia o infortunio;
  3. servizio militare volontario o servizio civile;
  4. altri casi di documentato impedimento;
  5. comprovato assolvimento dell’obbligo di formazione svolto regolarmente in quanto iscritto ad altro Ordine/Collegio.

Per i punti a), b), c), d), la riduzione del totale dei CFP è proporzionale alla durata dell’esonero (Art. 13, 2° comma).

Il Collegio territoriale può deliberare l’esonero parziale per gli iscritti di età superiore ai 65 anni che ne facciano richiesta (Art. 13, 3° comma)

 

Violazione dell’obbligo formativo
La violazione dell’obbligo di cui al periodo precedente costituisce illecito disciplinare (Art. 2, 3° comma).

 

Commissione di disciplina
Organo istituito presso il Collegio, con membri nominati dal Presidente del Tribunale e deputato a decidere sui casi di violazione o illeciti effettuati da parte di iscritti all’Albo.

Sanzioni
Gli inadempienti saranno soggetti alle sanzioni disciplinari di cui al Regio Decreto 11 febbraio 1929 n. 274, 1929:

1.      l’avvertimento;
2.      la censura;
3.      la sospensione dall’esercizio professionale per un tempo non maggiore a sei mesi;
4.      la cancellazione dall’Albo

 

Credito formativo professionale
L’unità di misura è il Credito Formativo Professionale (CFP)
Il CFP è connesso alla tipologia di evento e alla sua durata così come previsto nella Tabella 1 da Tabella A (Art. 6, 2° comma)

Valutazione eventi formativi
La valutazione degli eventi formativi elencati all’Art. 3, 3° comma, è effettuata secondo i criteri riportati nella Tabella 1

Crediti Formativi Professionali (CFP)
CFP riconosciuti per ciascun evento con i massimi triennali conseguibili, indicati per ciascuna casistica, come riportato nella Tabella 1 (CFP minimi per triennio 60).
Il riconoscimento dei CFP matura nell’anno solare in cui si è concluso l’evento (Art. 7, 3° comma)

Limiti massimi triennali
Per limite massimo triennale si intende il numero massimo di CFP cumulabili nel triennio, per singola tipologia di evento frequentato.
A puro titolo di esempio, coloro che hanno frequentato: seminari, convegni, giornate di studio per un massimo di 24 CFP, debbono completare la formazione tramite corsi per conseguire i restanti 36 CFP a completamento dei richiesti 60 triennali.

Attività formativa a distanza
E’ ammessa la formazione a distanza (FAD) con le modalità approvate dal CNGeGL a condizione che sia verificabile l’effettiva partecipazione dell’iscritto e l’acquisizione delle nozioni impartite (Art. 4, 1° comma)

All’Art. 4, 2° comma, è previsto uno specifico sistema di Formazione a Distanza Qualificata (FAD-Q), nel caso in cui le modalità di erogazione rispettino le seguenti prescrizioni:

  1. la piattaforma formativa deve avere requisiti minimi secondo le linee guida emanate dal CNG;
  2. i moduli formativi che compongono i corsi devono essere svolti dai discenti in modalità propedeutica, attraverso il superamento di appositi questionari di valutazione intermedi e finali;
  3. ogni attività didattica erogata deve essere conservata su un apposito registro dati.

Curriculum Professionale Certificato
Nel Curriculum Professionale Certificato – CPC – è introdotta la possibilità di inserire le esperienze coerenti con l’ attività professionale (Art. 8, 2° comma, lettera b))

Commissione Nazionale Formazione Professionale Continua
La Commissione può riconoscere, a richiesta e previa esibizione di idonea documentazione, i CFP agli iscritti che partecipano a eventi formativi organizzati da enti pubblici in materie coerenti con l’attività professionale

 

TABELLA 1

 

 

 

Evento Formativo

CFP

Limiti max

triennali (CFP)

1

Corsi di formazione e aggiornamento (art. 3, comma 3, lett. a) e b)

1 CFP/h

Nessuno

2

Corsi di formazione e aggiornamento FAD (art. 4, comma 1)

1 CFP/h

Nessuno

3

Esame nei corsi previsti da norme specifiche (art. 3, comma 3, lett. b)

3 CFP

Nessuno

4

Corsi o esami universitari (art. 3, comma 3, lett. c)

8 CFP/1CFU

Nessuno

5

Corsi di formazione post-secondari (art. 3, comma 3, lett. j)

30 CFP

Nessuno

6

Corsi di formazione e aggiornamento FAD-Q (art. 4, comma 2)

2 CFP/h

Nessuno

7

Seminari, convegni, giornate di studio (art. 3, comma 3, lett. d) – max 3 CFP a evento

1 CFP/2 h

24 CFP

8

Visite tecniche e viaggi di studio (art. 3, comma 3, lett. e) – max 3 CFP a evento

1 CFP/2 h

12 CFP

9

Commissioni per esami di Stato (art. 3, comma 3, lett. f)

6 CFP

12 CFP

10

Relazioni o lezioni in eventi formativi (art. 3, comma 3, lett. g)

fino a 3 CFP

18 CFP

11

Attività di docenza negli eventi formativi (art. 3, comma 3)

2 CFP

30 CFP

12

Pubblicazioni, articoli scientifici o tecnico prof.li (art. 3, comma 3, lett. h)

Fino a 6 CFP

18 CFP

13

Attività affidatario (art. 3, comma 3, lett. k) – professionista affidatario ai sensi del DPR 137/2012 il cui tirocinante ha effettuato l’intero tirocinio con rilascio del prescritto certificato

10 CFP/Prat.

20 CFP

14

Attività di affidatario (art. 3, comma 3, lett. i) – professionista affidatario ai fini di un contratto di apprendistato, di cui al T.U., D.Lgs. 167/2011

10 CFP/Appr.

20 CFP

 

 

Documenti

Vademecum

Tipo: PDF - Dimensione: 135.38KB
 <

> 
L
M
M
G
V
S
D
CORSI
18/10/2019 - CGGE2138
Seminario Informativo - 18/10/2019 - Settimana Nazionale della Protezione Civile
Costo: € 0.00 - Crediti: 2
24/10/2019 - CGGE2129
Corso - 24/10/2019 - Prontuario diritti ereditari
Costo: € 73.00 - Crediti: 4
24/10/2019 - CGGE2124
Corso - 24/10/2019 - Corso professionale in valutazione degli immobili - Modulo Confronto di mercato (mass appraisal)
Costo: € 100.00 - Crediti: 8
30/10/2019 - CGGE2135
ESTERNO - 30/10/2019 - La manutenzione dello spazio pubblico
Costo: € 0.00 - Crediti: 2
30/10/2019 - CGGE2136
ESTERNO - 30/10/2019 - Lo spazio pubblico nella città
Costo: € 0.00 - Crediti: 2
Rassegna Stampa

Il Geometra Ligure

YouTube

Guida del Praticante