Rassegna Stampa Geometra Ligure Guida del Praticante FAQ Links utili
News

Oggi Il Secolo XIX pubblica una lettera del nostro Presidente Luciano Piccinelli.

Il Governo rivaluti il titolo di Geometra

Ho assistito in questi giorni ad un rincorrersi di opinioni e pareri sui perché della tragedia, sulle condizioni tecniche e strutturali del manufatto per le quali in molti si sono riscoperti specialisti e conoscitori della materia ingegneristica e dove tutti sapevano e/o avrebbero dovuto sapere e non solo.
Dalle insufficienti disponibilità economiche alla mancanza di risorse umane in grado di monitorare e manutenere le strutture, tante sono state le giustificazioni del disastro che oggi ha visto colpire un viadotto, ieri un edificio ovvero più in generale come purtroppo ultimamente accade con troppa frequenza, l’intero nostro territorio nelle sue diverse composizioni (argini dei fiumi, muri di contenimento, arenili, etc.).
Ebbene, tutto questo mi ha fatto ripensare e riflettere sulla scelta operata dai nostri Governi, a partire dalla riforma Berlinguer, a mio avviso sconsiderata o peggio ancora scellerata come tante altre scelte effettuate a vantaggio di non si sa cosa, nel solco di optare verso la “liceizzazione” del percorso di studi secondario relegando ad un ruolo di secondo piano gli istituti tecnici che, negli ultimi cinquant’anni hanno saputo formare figure professionali con un livello di preparazione eccellente in grado di consentire l’accesso al mondo del lavoro all’età di diciotto anni.
Proprio tali figure hanno sempre svolto con grandi capacità un ruolo importante a servizio della società in grado di offrire quel senso di praticità e pragmatismo così tanto utile e purtroppo sempre meno presente nella realtà attuale in cui prevalgono l’accademia e la filosofia.
Ciò che hanno saputo fare i tecnici diplomati Geometri per la ricostruzione post bellica del nostro Paese oggi si perderebbe in un mare di parole e di discorsi senza soluzioni.
L’importanza di una figura tecnico - professionale intermedia, da sempre presente e tradizionalmente radicata nella nostra storia è, mai come oggi, indispensabile per completare quella filiera del settore che, attualmente, soffre per l’insufficienza di risorse.
Aver scientemente voluto, da parte del nostro Governo, dapprima con il cambio di denominazione da Istituto Tecnico per Geometri a Istituto Tecnico Settore Tecnologico indirizzo Costruzioni, Ambiente e Territorio, che ha creato non poca confusione nell’esatta identità e quindi con il depauperamento dei contenuti didattici, riformare il titolo di Geometra è stata a mio giudizio una decisione completamente sbagliata che situazioni come questa mettono in tutta evidenza allorquando fra le primarie cause dei sinistri viene denunciata l’insufficienza di risorse capaci di occuparsi delle attività tecniche di verifica, rilievo, monitoraggio, manutenzione, etc..
L’auspicio è che alla luce di quanto evidenziato, questa nuova Amministrazione di Governo proceda a rivedere le decisioni precedentemente assunte rivalutando la figura del Geometra quale tecnico intermedio utile al nostro sistema Paese a cui una volta tanto l’Europa dovrebbe rifarsi riconoscendo le eccellenze esistenti.

Geometra Luciano Piccinelli
Presidente Collegio Provinciale Geometri e Geometri Laureati di Genova

 

Documenti

Articolo Secolo XIX

Tipo: PDF - Dimensione: 211.27KB
 <

> 
L
M
M
G
V
S
D
CORSI
24/09/2020 - CGGE2267
Corso - 24/09/2020 - I Superbonus 2020 pronti per l’uso: esame di normativa, provvedimenti attuativi e circolari esplicative
Costo: € 45.00 - Crediti: 4
Emergenza COVID-19

Il Geometra Ligure

YouTube

Guida del Praticante