Rassegna Stampa Geometra Ligure Guida del Praticante FAQ Links utili
News

Concorso 2011

In particolare lo scopo del concorso di quest'anno è di spingere gli
studenti a percepire il territorio come teatro della loro vita nel quale
si incontrano e convivono persone con abilità fisiche diverse, persone
anziane, mamme con la carrozzina... e perciò è necessario tenere conto
di tutte queste esigenze nella progettazione dei luoghi, degli edifici
pubblici, delle strade. Il tema del concorso richiede che gli studenti
risolvano un problema di uso o accessibilita' a un luogo elaborando un
progetto o più semplicemente individuando le difficoltà e cercando di
risolverle anche in maniera non convenzionale.



La passata edizione del Concorso ha visto la partecipazione di 13
scuole, in totale  una cinquantina di classi e circa 550 studenti, che
hanno messo tutto il loro impegno e la loro fantasia nella produzione di
elaborati veramente bellissimi, pieni di idee e gioia di vivere.



La
Festa del Territorio, svoltasi al teatro della Gioventù alla metà di
maggio, con la colonna sonora del gruppo rock MK Valentine , è stata un
momento di incontro e di confronto oltre che un'opportunità di
conoscersi per tutti i partecipanti e i docenti coinvolti.



Il titolo del concorso proposto per l'anno scolastico 2011/2012 è: " VORREI UN TERRITORIO PER TUTTI"





Quest'anno abbiamo voluto scegliere un argomento che ci facesse
riflettere sulle differenze fra le persone e su come una lieve
disabilità o semplicemente il fatto di dover portare un bambino piccolo
nel passeggino possa trasformare un marciapiede un po' alto o una
scaletta in un ostacolo insormontabile.



La richiesta che facciamo agli studenti che partecipano al concorso è di
scegliere un luogo o un percorso della nostra città o della nostra
scuola e di provare a viverne le difficoltà e gli ostacoli come accade a
chi ha una disabilità. Fatto questo bisogna trovare una soluzione,
piccola, grande, ma comunque scaturita dall'osservazione e dalla
capacità di mettersi veramente "nei panni degli altri" ed è qui che ci
aspettiamo di vedere all'opera la fantasia e la capacità progettuale dei
nostri ragazzi.



La prima cosa che riteniamo che gli studenti debbano fare è proprio
esaminare il territorio con occhi diversi, provare a prendere le misure,
provare a girare per pochi metri con gli occhi bendati,scoprire insomma
quali sono le reali difficoltà di chi è più o meno in situazione di
handicap. In un secondo tempo, dopo aver elencato i problemi riscontrati
i gruppi di lavoro devono cominciare a individuare le soluzioni o le
strategie di soluzione, e infine cercare le applicazioni per e le
tecniche disponibili per risolvere gli inconvenienti.



La nostra esperienza ci fa dire che troppo spesso non occorrono
soluzioni drastiche né costosissime, ma utilizzando pochi semplici
accorgimenti la vita di tutti migliora in maniera strabiliante.



Le persone con diverse abilità appartengono a tante categorie diverse,
ed hanno differenti necessità, pensiamo a coloro che faticano a
camminare, a quelli che non ci vedono a quelli che devono usare una
carrozzina, ma anche agli anziani che fanno fatica a salire sui bus...



Il nostro mondo è irto di difficoltà per un sacco di gente: chi ha il
coraggio di provare a girare per mezz'ora con gli occhi bendati? E chi è
capace di provare a mettersi su un carrozzino per capire quanto può
essere difficile tornare a casa?



Magari prima di affrontare la sfida della progettazione sarebbe
interessante individuare sperimentalmente le difficoltà che le nostre
città e le nostre case presentano ...



Vorremmo anche consigliare di pensare non solo alle difficoltà della
vita quotidiana, ma anche alle esigenze che le persona diversamente
abili hanno in materia di sport: perché le nostre spiagge sono quasi
tutte inaccessibili ai disabili? Perché gli impianti sportivi non
tengono conto degli atleti che magari poi vanno a fare le Paraolimpiadi?
Ci piacerebbe un impianto sportivo veramente per tutti? Come hanno
fatto nelle altre nazioni? O quali soluzioni esistono?



Per risolvere i problemi occorre conoscerli, vorremmo che l'occasione di
partecipare al concorso fosse l'occasione per condividere le esigenze e
le fatiche di chi è in difficoltà, anche per imparare che le soluzioni
migliori si trovano insieme.



Ogni gruppo partecipante  dovrà ideare un elaborato/progetto, che
rappresenti attraverso  elaborati grafici, planimetrie,  fotografie,
grafici, schede descrittive, modellini, eccetera, l'azione o la proposta
dei ragazzi, accompagnato da una relazione che spieghi le scelte fatte e
le sue applicazioni.

Tra i progetti in concorso verranno selezionati e premiati, da una giuria scelta dal Collegio Geometri, i migliori tre progetti.

Gli elaborati vincitori saranno premiati con visite sul territorio,
buoni premio per la classe e un premio speciale per la scuola con il
maggior numero di partecipanti.



I gruppi iscritti dispongono  di schede di istruzioni scaricabili dal 
sito del Collegio  Geometri:   http://www.geometri.genova.it

Alla fine dell'anno scolastico si svolgerà una grande Festa del
Territorio, nella quale si incontreranno le classi partecipanti e verrà
fatta la premiazione.



Fasi del concorso



Il concorso si rivolge alle classi delle Scuole Medie  della Provincia
di Genova  e al primo biennio degli Istituti tecnici per Geometri, che
dovranno produrre  un elaborato di qualunque genere che racconti,
sviluppi e descriva il progetto scelto. L'elaborato finale dovrà essere
consegnato al Collegio Provinciale Geometri di Genova entro il 31 marzo
2012.



L' elaborato descriverà il progetto con i materiali e i metodi scelti
dai partecipanti e potendo sarà corredato di una scheda esplicativa.



Materiali e strumenti didattici disponibili



In una sezione apposita del sito internet del Collegio, dedicata al
concorso sarà possibile scaricare del materiale didattico utile alla
progettazione, inoltre è attivo un indirizzo e.mail per rispondere alle
domande ( concorso.geometri@tiscali.it )



Premiazione



La premiazione avverrà in data e luogo da destinarsi e sarà inserita nel
contesto di una grande Festa del Territorio, organizzata dal Collegio
dei Geometri per le scuole partecipanti.



Scarica il bando del concorso in formato pdf.

Scarica il modulo di iscrizione in formato pdf.





Calendario del Concorso



15 settembre 2011: data inizio concorso

15 dicembre  2011: termine iscrizione al concorso

31 marzo 2012 :termine consegna elaborati

15 aprile 2012: pubblicazione classifica dei vincitori


 

 <

> 
L
M
M
G
V
S
D
Emergenza COVID-19

Il Geometra Ligure

YouTube

Guida del Praticante