PROSSIMI CORSI:
  1. 21/12/2018 - CGGE1970 - Corso - 21/12/2018 - Aggiornamento quinquennale per Coordinatori Sicurezza Cantieri (all. XIV D.lgs. 81/08)
  2. 21/12/2018 - CGGE1975 - Corso - 21/12/2018 - Aggiornamento quinquennale per Coordinatori Sicurezza Cantieri (all. XIV D.lgs. 81/08)
  3. 09/01/2019 - CGGE1947 - Corso - 09/01/2019 - Microsoft Excel – livello avanzato
  4. 25/01/2019 - CGGE1981 - Corso - 25/01/2019 - Responsabile per la gestione del problema amianto
Notizie

Risposta dell’Associazione all’articolo allegato apparso su il Secolo XIX del 10 settembre 2014

Articolo de Il Secolo XIX del 10 settembre 2014

Pratiche edilizie false
Ecco come difendersi

Daniele Grillo

Si moltiplicano i raggiri

Genova - Aveva raccolto i risparmi di una vita intera per realizzare un sogno: acquistare un fazzoletto di terra vergine nell’immediato Ponente genovese per costruirvi sopra una villetta unifamiliare.

Venduta casa propria e stipulato il mutuo, il genovese in questione ha anche provveduto a cercare un buon progettista, in grado di seguire per suo conto sia il disegno architettonico che le pratiche necessarie in Comune. Quando tutto sembra a posto, i lavori partono, e la villetta prende forma. Finché, un bel giorno, salta fuori un problemino non di poco conto.

«L’intera costruzione era abusiva - racconta Roberto Rolla, funzionario responsabile degli ispettori dell’Edilizia privata - un fatto che ha colto completamente di sorpresa il proprietario, il quale era fermamente convinto di avere tutte l e carte in regola». Sì, perché il tecnico al quale l’uomo si era affidato, al committente aveva regolarmente consegnato una serie di documenti a provare la consegna della pratica della Dia. Materiale poi rivelatosi falso . Risultato: guai grossi mica solo per il progettista, ma anche e soprattutto per il proprietario, incappato in una denuncia penale dagli esisti ancora da stabilire.

Casi come questi, negli ultimi anni, se ne sono visti diversi . «È un fenomeno nel quale incappiamo, è vero - spiega Rolla - non si tratta di moltissimi casi, ma certamente è un fenomeno nuovo, frutto anche delle nuove tecnologie che permettono di riprodurre timbri e intestazioni». Il caso della villetta abusiva all’insaputa dell’utente è un caso limite, ma non è l’unico arrivato sulla scrivania degli ispettori del Comune.

Che agiscono quasi sempre dietro segnalazione, cosa che impone almeno un dubbio sulla possibilità che il fenomeno sia molto più diffuso di quanto poi finisca nei riscontri dei verbali. Specie sulle ristrutturazioni di natura più contenuta, il giochino che alcuni professionisti disonesti tentano di proporre è quello di non presentare la domanda di Dia nella speranza di non incappare in un controllo.Pratiche che costano diverse centinaia di euro, e che quindi possono far pensare a una “complicità” del committente.

Ma, e qui sta la vera novità, non sempre è così . «In quattro o cinque casi, nell’ultimo anno, ci sono stati consegnati documenti falsi con tanto di finto timbro del Comune - spiega il responsabile degli ispettori - qui si va al di là del semplice abuso edilizio, e si rischia un procedimento di natura non più amministrativa, bensì penale».

E allora, come difendersi da fregature di questo genere? Va detto subito che la stragrande maggioranza degli architetti e dei geometri genovesi lavora con professionalità e competenza, in una città assai complicata per chi fa un lavoro di questo tipo. Fatta questa precisazione, è bene anche conoscere i “trucchi” per assicurarsi che la pratica relativa al proprio intervento edilizio sia effettivamente andata a buon fine. Nella documentazione che il progettista è obbligato a consegnare a chi gli commissiona un lavoro, sono indicate alcune “coordinate”, utili a risalire alla propria pratica registrata in Comune. L’indirizzo per la ricerca è il seguente:

http://www1.comune.genova.it/ediliziaprivata/ricercaEdilizia.asp.

Cliccando su questa pagina, comparirà una maschera di ricerca sulla quale indicare numero di pratica, anno e i due codici fiscali di cliente e progettista. In caso la ricerca non fruttasse nulla, meglio chiedere lumi al proprio professionista. O, in ultima battuta, direttamente all’ufficio dell’Edilizia privata.

Risposta del Presidente dell’Associazione Geometri di Genova Geom. Enrico Alessio

<<Atteso che la stragrande maggioranza dei tecnici opera nel massimo rispetto del committente e che nella massa dei professionisti può certamente esserci qualche “mela marcia” che li disonora, oltre alle consuete vie legali tramite le quali il committente danneggiato può agire nei confronti del professionista disonesto, è bene precisare che presso ogni Ordine e Collegio è operativa una Commissione di Disciplina con membri nominati dal Presidente del Tribunale.

Detta Commissione ha il compito di verificare l’illecito e di prendere provvedimenti nei confronti dell’iscritto; provvedimenti che spaziano dal richiamo alla cancellazione dall’Albo a seconda della gravità di quanto commesso.

E’ questa una forma gratuita che consente a chi si ritiene danneggiato, o altro, di agire senza spese ma solo con una richiesta scritta indirizzata al Presidente dell’Ordine o Collegio corredata, se del caso, da apposita documentazione probante.

Ovviamente le segnalazioni che risultano, poi, fondate tutelano in primis coloro che operano quotidianamente con onestà e competenza e che si ritengono danneggiati nella loro immagine al pari di chi ha subito un danno diretto.

Grato per l’attenzione porgo cordiali saluti.

Genova, 11 settembre 2014

Il Presidente

(geom. Enrico Alessio)

CORSI DI FORMAZIONE
 <

> 
L
M
M
G
V
S
D
21/12/2018 - CGGE1970
Corso - 21/12/2018 - Aggiornamento quinquennale per Coordinatori Sicurezza Cantieri (all. XIV D.lgs. 81/08)
Costo: € 122.00 - Crediti: 8
21/12/2018 - CGGE1975
Corso - 21/12/2018 - Aggiornamento quinquennale per Coordinatori Sicurezza Cantieri (all. XIV D.lgs. 81/08)
Costo: € 73.00 - Crediti: 4
09/01/2019 - CGGE1947
Corso - 09/01/2019 - Microsoft Excel – livello avanzato
Costo: € 183.00 - Crediti: 12
25/01/2019 - CGGE1981
Corso - 25/01/2019 - Responsabile per la gestione del problema amianto
Costo: € 200.00 - Crediti: 14
MAIN SPONSOR



Leica Geosystems
MAIN PARTNER
L'Associazione Geometri sostiene

Associazione Abbraccio di Don Orione
C.F.: 95107640104
IBAN: IT 62 C 06175 01400 00000 6569680

Associazione Pro Rett Ricerca
C.F.: 93043680201
IBAN: IT92 G010 3057 9700 0001 0050 057
IBAN: IT48 M033 5901 6001 0000 0074 468

Lega Fibrosi Cistica
Codice Fiscale 80233410580
IBAN: IT07 J033 59016001 0000 0017 372

PUBBLICAZIONI TECNICHE

ITP Ambienti confinati

  Approfondisci

Progettare senza conflitti

  Approfondisci

Il geometra topografo nelle operazioni di riconfinazione

  Approfondisci